CRISTINA BALMA-TIVOLA

KRI "muovere [k] liberamente [ri]" | STI "stare [s] in moto [ti]" | NA "effetto [ā] del soffio vitale delle acque [n]"

CRISTINA BALMA-TIVOLA

Occupy: ispira il mondo con la tua presenza, le tue parole, le tue azioni

    [La gente non sa cosa vuole. Quindi meglio che chi la ispira stia sì in una dinamica di ascolto e relazione, ma non se ne lasci poi condizionare troppo nella propria valutazione di sé 😉 ]     Quando l’anno scorso partecipai al FemBlog Camp, una delle cose che mi rimase più impressa fu il pensiero che bisognava Read more…


Obey: Make Art Not War

Si chiama Shepard Fairey, ma è divenuto celebre in tutto il mondo con il nome Obey dopo la realizzazione del manifesto di Barak Obama stilizzato in blu e rosso con la scritta HOPE. Come Banksy anche Obey è un artista politico che lavora a smontare l’immaginario corrente con soluzioni inedite, riempiendo di nuovi significati memi da noi così assorbiti da Read more…


Bibel Kaltoun: Zoo-Project Tunis

Lo street-artist Bilel Kaltoun è un giovane artista franco-algerino non nuovo ad usare la propria arte (disegnare sagome di persone simboliche in contesti sociali di conflitto, così come realizzare murales sui medesimi soggetti) per commentare e ricordare i promotori di cambiamenti e rivoluzioni collettive. Zoo Project Tunis si inserisce all’interno di tale prassi e celebra l’inizio della “Primavera araba”, quell’ondata Read more…


Utopie concrete

“Mi si nota di più se vengo e sto appoggiato alla parete senza divertirmi tutto il tempo o se proprio non vengo?”. Questo amletico dubbio morettiano è in realtà metafora del mio dilemma personale da un po’ di tempo a questa parte rispetto alla mia partecipazione alla vita politica e sociale di questo paese, che m’ha visto sinora invero speranzosa Read more…


Audre Lorde, Usi dell’erotico. L’erotico come potere

Buongiorno! Al risveglio stamane un’amica mi ha inviato questo, un estratto dal volume che dà il titolo a questo post. Mi sembra così appropriato, visti gli immaginari patetici cui siamo continuamente sottoposti, che lo condivido subito con voi. Audre Lorde parlava come donna, ma il suo discorso è rivolto a mio avviso a qualsiasi essere umano – perché tutti possiamo Read more…


La libertà comincia dall’ironia

© Renato Fassino Manifestazione NoTav|Torino|28 gennaio 2012* *Con tutto ciò che ho scritto in passato su ironia e rivoluzioni non violente, avete solo da cliccare sui tag se volete approfondire l’argomento 😉


Gene Sharp, rivoluzioni non violente e orchidee

Tra i film fuori concorso all’ultimo Festival dei Popoli, ho avuto il piacere di poter assistere alla proiezione di HOW TO START A REVOLUTION, documentario d’esordio del regista inglese Ruaridh Arrow sulla figura e il lavoro di Gene Sharp. Sconosciuto ai più, quest’uomo apparentemente mite e sicuramente modesto, che s’è meritato l’appellativo di “Clausewitz della guerra nonviolenta”, è il fondatore Read more…


KEEP YOUR COINS: I WANT CHANGE. Strategie politiche, decrescita, lavoro dell’immaginazione

Mie/-i care/i, avrei così tanto da scrivere in questi giorni! Tante cose belle da segnalarvi, tante buone ricette, tanti racconti intimi da condividere. Eppure prevale un’altra sensazione: quella di voler vivere il momento – il presente sul quale tanto sempre insisto – rimandando a domani tutto il resto e senza farmi prendere dalla fretta. Ché in realtà, poi, sto già Read more…