CRISTINA BALMA-TIVOLA

KRI "muovere [k] liberamente [ri]" | STI "stare [s] in moto [ti]" | NA "effetto [ā] del soffio vitale delle acque [n]"

CRISTINA BALMA-TIVOLA

Douglas Beasley – Il paesaggio sacro nordamericano

Complici una bella giornata e un po’ di iniziative da discutere di persona, la scorsa settimana ho attraversato l’appennino ligure per recarmi a Genova, dove quel piccolo gioiello del Castello D’Albertis – Museo delle culture del mondo ospita ancora per poco meno d’un mese la mostra fotografica “Douglas Beasley – Il paesaggio sacro nordamericano” sino al 23 febbraio 2020. Douglas Read more…


Nuova Museologia #41 – I musei delle culture

Vi informo che è uscito il numero di “Nuova Museologia” dedicato ai musei delle culture curato da me, Cristina Balma-Tivola, e Maria Camilla De Palma, direttore di Castello D’Albertis –  Museo delle culture di Genova. Lo si trova online open access all’indirizzo https://www.nuovamuseologia.it/category/n-41-novembre-2019/ Indice pag. 1 – I musei delle culture: primi spunti e qualche riflessione Cristina Balma-Tivola, Maria Camilla Read more…


La vita non è equilibrio (Jorge Wagensberg)

“La vita non è equilibrio. E’ assoluta instabilità – tensione per la ricerca dell’equilibrio ma con la consapevolezza che, qualora venisse raggiunto, esso coinciderebbe con la stasi, ovvero la morte. D’altra parte allontanarsi dall’equilibrio comporta il rischio della perdita di sé.   Qual è la soluzione, allora? Cercare di realizzare equilibri continuamente mutevoli, che abbiano in sé la dimensione caotica Read more…


L’invasione delle nanas: Niki de Saint Phalle

Niki de Saint Phalle nasce nel periodo perfetto per giocare con l’arte tra gli anni ’40 e ’90 del secolo appena conclusosi da autodidatta – ma un’autodidatta piena di immaginazione, entusiasmo, passione, determinazione, dolcezza e voglia di cambiare la società. E, come spesso accade per chi cerca la propria strada fuori dall’ortodossia dell’accademia, comincia a sperimentare libera da condizionamenti e Read more…


“Ogni uomo è un artista”, già lo diceva Joseph Beuys

“Qui nessuno lavora più, tutti fanno qualcosa di artistico” – ho sentito nuovamente qualche giorno fa questa frase pronunciata dalla voce lenta e depressa del Cheyenne di This must be the place. E ho avuto nuovamente una crisi di rigetto. Perché io non conosco le condizioni in cui viene pronunciata nel film, ma sempre più – essendo circondata da ‘artisti’ Read more…


¡Que tenga suerte! è ciò che noi abbiamo perso…

Oggi ho avuto un altro incontro di questi deliziosi, ché io sono una che parla con tutti, dalla guardarobiera del museo che mi fa poi entrare gratis per il piacere delle chiacchiere che, rispettosa del suo lavoro al contrario di tanti turisti buzzurri, scambio con lei al personale dell’ostello per cui cucino, pur se cliente, spaghettate comunitarie aperte anche agli Read more…


Le Corbusier e la loi du méandre

Prima di realizzare un progetto per un palazzo o interi quartieri, Le Corbusier era solito sorvolare lo spazio in cui questi avrebbero avuto sede al fine di prendere coscienza del territorio naturale di quei luoghi. Guardandolo dall’alto, tracciava una serie di schizzi preliminari di alture ed avallamenti, delle piante e dei fiumi, dal momento che la sua architettura – sebbene Read more…


Curriculum

Sempre più spesso mi rendo conto che – se valutiamo la nostra vita e il nostro passato in base a questi maledetti CV (oltretutto secondo tragici modelli standard) che dobbiamo compilare per inseguire collaborazioni precarie – non possiamo non essere presi dallo sconforto, e dalla sensazione d’aver fatto sforzi da elefante per partorire topolini. Ecco, io vorrei invece un CV Read more…