CRISTINA BALMA-TIVOLA

KRI "muovere [k] liberamente [ri]" | STI "stare [s] in moto [ti]" | NA "effetto [ā] del soffio vitale delle acque [n]"

CRISTINA BALMA-TIVOLA

Quando il vetro e il mare s’incontrano…

Amo molto il mare e, quando posso recarmici, riesco a dedicare tempi infiniti al raccogliere sulla battigia ‘preziosi’ vetrini (ovvero i residui di pezzi di vetro erosi dall’acqua salata) – che poi utilizzo nelle composizioni più disparate che mi passino per la mente. La storia di oggi è quella d’una spiaggia seminascosta tra gli scogli che – a partire dagli Read more…


Wodaabe – Il popolo più bello del mondo

Giovani wodaabe nel corso della festa Geerewol (© Rosemary Sheel) I Wodaabe sono una popolazione nomade di pastori che vive tra Mali, Nigeria, Senegal, Camerun e che ancora oggi tende a rifiutare quanto più possibile l’integrazione in modelli di vita ‘occidentali’. Chiamati dagli estranei Bororo, essi sono un piccolo sottogruppo dell’etnia Fulani, di lingua Fula (tradizione orale) e di religione Read more…


Swoon: Dithyrambalina

Ho già parlato di Swoon, un’artista che mi piace molto sia per motivazioni, che per concept, materiali e prassi con i quali realizza le proprie opere. Dopo alcuni anni passati a girare con vascelli pirata, l’artista newyorkese è ora a New Orleans, dove sta realizzando il suo nuovo progetto per la comunità: Dithyrambalina. Dithyrambalina è una casa in corso di Read more…


Arte, attivismo, materiali di scarto: i vascelli pirata di Swoon

Swoon (vero nome Caledonia Dance Curry) è un’artista originaria di Daytona Beach, Florida, che ha iniziato la propria carriera come artista di strada. Il suo interesse è centrato sulla rappresentazione di persone che abitano luoghi abbandonati o ai margini della società – bambini, ambulanti, musicisti, senzatetto – che vengono ritratti in stampe su carta da giornale o materiali riciclati a Read more…


Giocose micro-composizioni leggiadre: Tonematrix di André Michelle

Che giornate, ragazzi! Il crash di blogger che piano piano si spera ripristinerà post e commenti, la sensazione di incompletezza e fatica in qualsiasi tentativo di promuovere un altro immaginario rispetto a un Grande Fratello o a un Amici, la constatazione della mediocrità della comunicazione propria di un’arena politica in cui i contendenti si rimbrottano con riflessioni che neanche bambini Read more…


La brillantezza, il tempo del sogno e la pittura yolngu

Il precedente post di Sull’amaca mi ha fatto venire in mente un argomento del quale prima o poi avrei voluto parlarvi, ovvero della qualità della “brillantezza” perseguita in parte delle arti visive dell’Australia aborigena.Howard Morphy (qui il suo profilo completo) ha studiato a lungo la pittura cerimoniale degli yolngu – popolazione che abita da decenni in insediamenti urbani nell’area dell’Arnhem Read more…


Streets Against the War

Sokak Savaşa Karşı [Streets Against the War, ovvero “strade contro la guerra”] è il nome di un gruppo di artisti turchi che si sono presentati recentemente nelle strade di quattro città della Turchia (Diyarbakir, Mardin, Istanbul, Ankara) con un progetto dal titolo omonimo contro terrorismo e guerre.Tale progetto ha previsto una prima fase consistente nel ritagliare in pagine di riviste Read more…